scuola ragazza sospesa tar

Studentessa diffonde foto online: sospesa e polemiche

Una studentessa ha diffuso delle foto online, in merito di una vicenda legata al bullismo, come è stato riferito dalle autorità scolastiche, e per questo è scattata la sospensione scolastica senza obbligo di frequenza per dieci giorni. Questo è accaduto per aver diffuso online una foto che ritraeva la docente con un suo compagno di scuola.

Il ricorso della famiglia

La famiglia della ragazza ha fatto un ricorso al Tar, che ha annullato successivamente il procedimento sanzionatorio ai danni della ragazza, perché “privo di motivazione”. Questo ha creato molte polemiche e l’attenzione mediatica alla vicenda dei cronisti.

Secondo il Tribunale amministrativo, infatti, serviva una giustificazione per l’operato giuridico della sanzione, contenuta all’interno del provvedimento. L’amministrazione scolastica aveva evidenziato un tema di bullismo per giustificare la sospensione della ragazza, nei confronti di un compagno disabile all’interno della scuola, oltre al fatto che in passato c’erano state sanzioni simili. Questo non è stato ritenuto sufficiente da parte del Tar, che ha rimosso la sanzione, permettendo alla ragazza di tornare a scuola.